Gentili colleghe e colleghi

A un anno dal 125° anniversario della SSPP, ci prepariamo a festeggiarlo in modo appropriato durante il Congresso 2021. Conoscete tutti il motivo di questa celebrazione ritardata, la pandemia di SARS-CoV-2, e tutti avrete sperimentato in prima persona i cambiamenti alla quotidianità che interessano la società, le relazioni e, naturalmente, la vostra pratica professionale. La pandemia non è ancora terminata, eppure sto scrivendo questo messaggio di introduzione al Congresso, programmato il 25-27 agosto 2021 a Basilea, nella piena convinzione che dobbiamo e possiamo ritrovare una quotidianità, che sarà forse un po’ diversa, senza più trascurare le occasioni da festeggiare. Ci auguriamo tutti che per la data prevista avremo condizioni migliori per una buona riuscita del Congresso.

Che i festeggiamenti, malgrado tutto, abbiano inizio!

La SSPP è stata fondata nel 1895, come evoluzione dell’«Associazione degli psichiatri svizzeri» («Verein schweizerischer Irrenärzte»), istituita nel 1864. Nel corso del tempo la nostra professione e la nostra associazione hanno conosciuto molti fattori di influenza e probabilmente anche in futuro continueranno a farlo. Per continuare ad avere una posizione nella moltitudine di specialità mediche, probabilmente non sarà sufficiente guardare (auto)compiaciuti alla nostra storia, con tutte le sue luci e ombre. Dobbiamo mantenere la motivazione e la capacità di affrontare le sfide attuali e future, sfruttare le possibilità e le opportunità derivanti da molte aree di ricerca e combinarle con le nostre attività di studio.

Un ricco programma specialistico

Il congresso di anniversario dovrà essere configurato in modo volutamente aperto, con il più ampio spettro tematico possibile. Siamo lieti di aver ricevuto numerose proposte che andranno a comporre un variegato programma di corsi, workshop, simposi e tavole rotonde e ci fa piacere anche la disponibilità dei relatori nazionali ed esteri, dei partecipanti ai dibattiti e dei responsabili dei corsi a rimanere a bordo anche dopo il secondo rinvio. Negli interventi keynote per il nostro anniversario non guarderemo pertanto solo al nostro orticello, ma lasceremo la parola a oratori di fama internazionale. Stiamo ancora lavorando affinché il programma dedichi il giusto spazio agli aspetti psichiatrici della pandemia di SARS-CoV-2.

Purtroppo non possiamo tenere il Congresso a Lugano come inizialmente previsto, pertanto forniremo un servizio di interpretazione simultanea degli eventi principali in italiano, francese e tedesco.

E non è tutto

Riteniamo che anche il programma di eventi collaterali al congresso di anniversario debba offrire qualcosa in più del solito. Purtroppo, a causa di due rinvii, dobbiamo rinunciare a due delle manifestazioni originariamente previste. Stiamo lavorando a pieno ritmo su nuovi eventi e non appena saranno definiti vi daremo informazioni a riguardo nel nostro sito web. Fortunatamente abbiamo ancora la possibilità di presentare al Congresso il progetto «Interactive Timeline», avviato dalla clinica universitaria di psichiatria di Zurigo in occasione del suo 150° anniversario nel 2020. L’iniziativa sa mettere in primo piano il passato, integrando il presente e il futuro senza soluzione di continuità.

 

Sono certo che la partecipazione al Congresso 2021 vi offrirà molto dal punto di vista professionale, culturale e interpersonale e vi invito a tenervi liberi per il periodo che va dal 25 al 27 agosto 2021.

 

Cordiali saluti,

Dr. med. Kaspar Aebi
Presidente del Congresso